Grande partecipazione alla Convention di Camigliatello di ES.A.AR.CO.

Decollatura, Domenica 30 Luglio 2017 - 21:02 di Mario Perri

Grande partecipazione di esponenti del partito di Forza Italia e di titolari di piccole e micro imprese aderenti alla confederazione ES.A.AR.CO. alla convention organizzata oggi a Camigliatello sul tema “IL ruolo del Sindacato d’Impresa e la rappresentanza politica”.

Relatori principali sono stati:

L’onorevole Renata Polverini, vicepresidente della Commissione Lavoro della Camera e Presidente Onorario di ES.A.AR.CO

Mario Magno consigliere regionale di Forza Italia

Antonio Eramo, Presidente della Confederazione ES.A.AR.CO.

Questo primo incontro programmatico è stato voluto fortemente dalla Presidenza di ES.A.AR.CO. al fine di presentare ai partit, e principalmente a quello di Forza Italia che notoriamente ha una particolare attenzione per le piccole e e medi imprese, nonché per il vastissimo mondo delle partite I.V.A. i cosiddetti lavoratori di se stessi che non sono tutelati da nessuna sigla sindacale. A tali lavoratori, spesso anche extracomunitari, è rivolta l’attenzione di ES.A.AR.CO. che per andare incontro alle loro esigenze ha firmato contratti di lavoro studiati ad hoc ed ha costituiti federazioni, tipo l’ESA.U.NA.SCU (rivolta agli scultori del legno senegalesi presenti in Italia) o il CO.NA.OL Coordinamento nazionale delle professioni olistiche.

Il Presidente di ES.A.AR.CO ha illustrato ai presenti gli innumerevoli servizi che la Confederazione fornisce ai soci ed ai cittadini ed ha tratteggiato anche i gravi problemi che affliggono i piccoli imprenditori, ed i lavoratori autonomi,  nel fronteggiare una crisi ogni giorno piu’ pesante.

L’onorevole Polverini ha rimarcato che " in questi anni di governo del centro sinistra sono state adottate dal politiche del lavoro inadeguate con un notevole sperpero di denaro pubblico. Basti pensare ai venti miliardi di bonus sprecati e agli 80 euro in busta paga che hanno costituito una misura propagandistica e inutile. L’obiettivo è quello di riprendere il dialogo ed i rapporti con i corpi intermedi che come noi  avevano sostenuto l’inefficacia di tali provvedimenti. Il ruolo dei corpi intermedi, che svolgono un compito sociale e di presidio del territorio, supplendo spesso all’assenza dello Stato, va necessariamente recuperato. In riferimento alla Calabria ha rimarcato che non è ammissibile che una regione come la Calabria non abbia potere decisionale sulla sanità, considerato che il comparto in questione assorbe l’80% delle risorse di bilancio ed ha concluso  affermando che il  centrodestra  tornerà al governo dell’Italia e della Regione Calabria."

Per Mario Magno "la politica del centrosinistra ha messo in ginocchio l’economia e non ha saputo creare un vero patto sociale tra i diversi attori coinvolti, determinando un deficit di democrazia inaccettabile per un Paese civile. Confederazioni come l’Esaarco, che fornisce servizi fondamentali a favore delle imprese, dei lavoratori e dei cittadini, devono essere sostenute. Ecco perché la ricostruzione della rappresentanza sindacale e una nuova rigenerazione dei partiti costituisce un’esigenza non più rinviabile”.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code