reputo inattendibili le previsioni del bilancio comunale e pertanto ho votato contro

Decollatura, Giovedì 06 Aprile 2017 - 10:29 di Mario Perri

Approvato con 9 voti favorevoli della maggioranza e 4 voti contrari delle minoranze il bilancio di previsione per gli esercizi 2017-18-19. La consigliera Angela Brigante, capogruppo U.D.C. ha diramato la seguente nota

"Le ragioni del mio voto contrario sono legate al fatto che reputo inattendibili le previsioni di bilancio e la conseguente programmazione economica per il triennio 2017-19 in quanto, alla luce della confusa situazione economico-finanziaria in cui versa l’Ente, i valori previsionali di entrata e di uscita iscritti in bilancio potrebbero rappresentare solo un gioco di numeri posizionati ad arte per il conseguimento degli equilibri di bilancio. Pertanto il rispetto del principio del pareggio finanziario potrebbe essere fittizio con entrate da accertare sovrastimate ed uscite da impegnare nel corso del periodo di competenza sottostimate.

Pur avendo espresso parere favorevole all’approvazione della proposta di bilancio e suoi allegati non sono mancate le osservazioni formulate dal Revisore dei Conti in merito alle criticità ed irregolarità contabili dell’Ente ed ai comportamenti difformi dalla sana gestione finanziaria tutti fattori questi che, uniti alle controversie interne alla maggioranza che da diversi mesi ovvero dalle dimissioni dei 4 consiglieri di maggioranza dai loro incarichi affliggono l'amministrazione , hanno creato un blocco politico_amministrativo deleterio per la crescita dell’intera comunità decollaturese.

In qualità di consiglieri comunali siamo stati eletti dalla popolazione per poter amministrare nel rispetto delle leggi e per il bene della comunità e non per mettere in scena teatrini che ledono l’immagine dell’amministrazione e dell’intero Paese.

Nel corso del consiglio comunale al pubblico presente in aula non sarà di certo sfuggito il clima ambiguo e di incertezza e, per alcuni, di preoccupazione per l’esito della votazione del bilancio. Una votazione favorevole attesa con ansia per scongiurare il commissariamento.

Al pubblico non sarà poi sfuggita la consapevolezza da parte della Sindaca del fatto che la sua maggioranza dipende dalla benevolenza dei 4 consiglieri dimissionari e molto probabilmente anche di qualche altro consigliere di minoranza. Mi chiedo se l’esistenza del dubbio sull’approvazione da parte della maggioranza di un siffatto bilancio possa essere direttamente legata a contrasti di interesse politico_amministrativo o anche personale nell’ambito della stessa maggioranza?

Inoltre per quale ragione la Sindaca, per sopperire allo sforamento delle spese del personale, ha revocato l’incarico all’ingegnere responsabile dell’Ufficio Tecnico solo pochi giorni prima del consiglio comunale per l’approvazione del bilancio preventivo quando sono anni che il Revisore, nelle sue relazioni ai bilanci preventivo e consuntivo, e ultimamente anche la Corte dei Conti, sollecita l’Ente a porre in essere tutte le misure correttive rispettose delle normative vigenti? Si è invece assistito alle reiterate violazioni del divieto ad assumere personale a qualsiasi titolo e tramite qualunque forma contrattuale. Da quanto è emerso in sede di consiglio la richiesta di revoca dell’incarico all’ingegnere responsabile dell’Ufficio Tecnico sarebbe stata formulata con determinazione dai 4 consiglieri dimissionari. Ma qual è la motivazione che ha spinto la Sindaca ad accettare tale richiesta solo ora se il Revisore dei Conti è da tempo che invita l’Ente ad adottare tale provvedimento? L’accettazione di revoca dell’incaro all’ingegnere potrebbe essere il preludio di una serie di richieste al Sindaco da parte degli stessi consiglieri da accogliere per poter portare a termine il mandato elettorale fino a scadenza naturale? Nel caso in cui l'interruzione del contratto di lavoro non fosse avvenuta, per quanto suggerita dallo stesso revisore nell'attuale relazione al bilancio, la Sindaca avrebbe avuto lo stesso la maggioranza per poter approvare il preventivo?

Se la Sindaca avesse avuto la certezza del voto favorevole all’approvazione delle minoranze avrebbe revocato ugualmente l'incarico all’ingegnere?

E mentre la discrepanza all’interno della maggioranza si fa sempre più evidente e il destino di questa legislatura sempre più incerto i problemi reali dell’intera comunità di Decollatura vengono ignorati.

Angela Brigante"   

 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code