Ma tutti quelli che parlano a sproposito della Ciconte conoscono il programma del PDF?

Decollatura, Giovedì 31 Maggio 2018 - 14:37 di Mario Perri

Le accuse di Tomaino alla candidata Angela Ciconte Del Popolo della Famiglia stanno vivacizzando la campagna elettorale per l’elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale di Decollatura.

Per informare i decollaturese ed i tanti leoni della tastiera, che su Facebook fanno dichiarazioni roboanti senza aver mai saputo niente del Movimento Popolo della Famiglia e magari lo confondono con il Movimento per la Vita, abbiamo chiesto ad uno dei promotori della LISTA UNICA che così ha risposto:

D - Ma come è venuta fuori la candidatura della signora Angela Ciconte?

R -  nel nostro dialogare con tutti i partiti e movimenti operanti a Decollatura ci è capitato di confrontarci con le esponenti locali del PDF (all’inizio ero restio ad incontrarle perché anche io, come i più oggi a Decollatura, confondevo PDF con il Movimento per la Vita che è ben altra cosa). Abbiamo discusso e, visto che il loro programma affronta i problemi della salute e dei bisogni primari di anziani handicappati e disoccupati, abbiamo pensato di sviluppare, in caso di vittoria, sfruttando la visibilità di un movimento nazionale, una forte mobilitazione per la difesa ed il potenziamento dell’ospedale di Soveria Mannelli e di tutti i servizi essenziali per la popolazione anziana di Decollatura e dei paesi vicini. Sulla base di questo accordo abbiamo chiesto noi  ad Angela Ciconte il favore di essere presente in lista e lei per amore di Decollatura ha accettato;

D - Ma quindi questo movimento porta avanti battaglie di civiltà?

R -  E certo!

D -  Ma dopo le recenti polemiche non vi siete pentiti dell’accordo e della candidatura della Ciconte?

R - Assolutamente no perché la presenza di Angela arricchisce e potenzia la nostra lista perché lei porta avanti con forza e competenza il programma del quale vi fornisco una breve sintesi, estratta dal sito ufficiale del Popolo della Famiglia, che magari potete anche pubblicare.

 

D - Ma voi come lista condividete pienamente il Programma del Popolo della Famiglia?

R - Noi abbiamo un accordo per portare avanti la battaglia per l''Ospedale di Soveria e condividiamo tutto quello che riguarda il lavoro, gli anziani, i disoccupati e gli handicappati. Sui temi etici ogni componente della lista è autonomo e noi rispettiamo pienamente le diverse sensibilità.

Quello che segue è la sintesi che pubblichiamo ben volentieri.

Piano Nazionale per la Famiglia

1. POLITICA - FAMIGLIA COME VITA “Di mamma ce ne è una sola, di padre pure”

– Abrogazione della Legge Cirinnà

– No adozioni gay

– No utero in affitto

– No ai matrimoni egualitari

– Abrogazione della legge sul Testamento biologico (Dat)

– Riconoscimento della capacità giuridica del concepito

– Riconoscimento del “Comfort Care”, da parte del Servizio Sanitario Nazionale, in alternativa al cosiddetto aborto terapeutico

– Riconoscimento pubblico della Funzione sociale dei centri e servizi di aiuto alla vita

- Investimento sulle cure palliative e sulla terapia del dolore

– Seppellimento dei bambini non nati

2. ECONOMIA - FAMIGLIA COME IMPRESA ECONOMICA DOMESTICA E PUBBLICA “La famiglia è un’impresa, ma ne vale la pena”

– Istituzione di una Commissione interministeriale permanente sulla famiglia

– Abrogazione dell’Unar con dirottamento dei fondi al Reddito di Maternità

– Reddito di Maternità (1000 euro al mese per le donne italiane che si dedicano in via esclusiva alla vita familiare e alla crescita dei figli)

– Reddito Complessivo Familiare, diviso per quoziente

– Partita-Iva per la Famiglia (scarico dei costi)

– Defiscalizzazione degli oneri familiari solo per Famiglie con persone non autosufficienti a carico

– Tutela fiscale e finanziaria delle Piccole e medie imprese famigliari

– Tutela del Made in Italy, etichetta “Total Made in Italy”

– Prestito d’onore per la Costituzione di nuove imprese da parte di under 35

– Defiscalizzazione delle imprese che formano e assumono nelle aree disagiate o soggette a calamità naturali

– Tutela dei risparmiatori, inasprimento delle pene per reati di usura e bancari

– Lotta all’evasione fiscale per recuperare i 132 miliardi annui sottratti all’erario

– Tutela del commercio

– Tutela dei consumatori

3. SCUOLA - FAMIGLIA COME CONOSCENZA “… di padre in figlio”

– Contrasto all’ideologia gender in qualsiasi forma venga introdotta nei programmi scolastici

– Reale parificazione delle scuole non statali con applicazione del costo standard e dei buoni scuola

– Rivalutazione economica e professionale degli insegnanti, in primis quelli di sostegno

– Reintroduzione dell’Educazione civica come disciplina obbligatoria negli istituti medi superiori

4. INFANZIA/GIOVANI - FAMIGLIA COME BENE “… il vero stupefacente sei tu”

– Lotta alle dipendenze. Contrasto alla ludopatia e al gioco d’azzardo

– Contrasto alla pornografia, alla pedo-pornografia e obbligo di registrazione con documento, per l’accesso ai siti pornografici

– Lotta a tutte le droghe: abolizione del concetto di lieve entità e di droghe leggere

– Pene civiche non più discrezionali per i reati di bullismo, teppismo o legati all’uso di alcol e di droghe

5. CASA - FAMIGLIA COME RADICI “Abito quindi sono”

– Priorità per le famiglie numerose italiane nell’assegnazione di alloggi pubblici e alle giovani famiglie, con stanziamento di un Fondo di Garanzia pubblico per i mutui per le coppie sposate under 35

– Impignorabilità totale della prima casa

– Misure fiscali per favorire la residenza in prossimità del luogo di lavoro

6. LAVORO - FAMIGLIA COME SUSSIDIARIETA’ E PARTECIPAZIONE “Il vero profitto è la dignità del lavoratore”

– Revisione integrale del Jobs Act (Riduzione dei casi di licenziabilità) – Contrasto alle forme di precarizzazione del lavoro

– Aumento degli importi erogati e dei limiti di reddito relativi a pensioni di invalidità, accompagnamento, indennità e assegni

– Chiusura notturna e festiva degli esercizi commerciali

7. SANITA’ - FAMIGLIA COME SOLIDARIETA’ “Nessuno sarà più solo”

– Libertà di cura e abrogazione della Legge Lorenzin – Costi standard – Investimenti per una Sanità di qualità

– Risorse a favore di anziani e disabili – Assistenza e cura dei malati terminali

– Potenziamento dei fondi pubblici destinati alla ricerca scientifica delle malattie rare e patologie tumorali

8. IMMIGRAZIONE - FAMIGLIA COME IDENTITA’ “Diritto a non emigrare”

– Accordi bilaterali con i Paesi di provenienza dei migranti

– Accoglienza sostenibile, no Ius soli – Riduzione drastica dei flussi migratori

– Chiusura immediata dei Centri di Assistenza Rifugiati

– Nuova Cittadinanza e integrazione di qualità

9. SICUREZZA-LEGALITA’ - FAMIGLIA COME PROTEZIONE “Intolleranza zero”

– Riqualificazione del Comparto Sicurezza e Difesa Nazionale con aumento dei salari dei componenti delle Forze dell’Ordine

– Contrasto severo alle attività della criminalità organizzata, non solo nel Meridione d’Italia

– Riconoscimento pieno della legittima difesa presunta, in caso di attacco all’abitazione familiare

– Istituzione delle Volanti fisse nei quartieri a più alta densità criminale



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code